MONTSERRAT

Ci sono diverse ragioni che motivano i catalani e i visitatori a salire e visitare questa montagna sacra: il contatto con la natura, lo spettacolo dei suoi monoliti dalla forma singolare, la devozione alla Madonna nera (Vergine di Montserrat), l'esaltazione delle tradizioni catalane, il pellegrinaggio della tradizione secolare...

Montserrat ospita un monastero e una basilica benedettini che hanno origine nel XI secolo, dove ogni giorno (tranne il sabato) i figli della Escolania, uno dei più antichi cori d'Europa, cantano il Salve alla Vergine scura.

L'accesso alla montagna è possibile solo in autobus o in combinazione con l'autobus e il treno, o in aereo.

Cosa si può fare a Montserrat?

• Visitare la Basilica, il santuario della Madonna Nera e il piccolo mercato, dove gli agricoltori locali vendono il tipico dolce catalano chiamato "mel i mató".

• Visita al Museo, progettato da Puig i Cadafalch, che ospita sei collezioni distinte. La parte più antica risalente al XXII secolo b. C.

• Salire al Pla delle Tarantule con la funicolare di Sant Joan a 1000 m di altitudine da cui si può osservare il monastero e le regioni che lo circondano.

Durata: 5 ore.

Questa esclusione può essere estesa con le aziende vinicole/cantine e Sitges.